Conservazione e restauro

Molte opere d’arte notificate vengono affidate dai proprietari (chiese, musei, ecc) a Scuole accreditate che provvedono al loro restauro su progetto approvato dalle competenti Soprintendenze.
L’iniziativa, denominata “Restauri con Sponsor“, propone a privati, enti e aziende di favorire la conservazione di alcune opere d’arte, coprendo, anche in parte, le spese vive del loro restauro.
Poiché le spese di manodopera sono sostenute dalla Scuola che completa l’intervento con i propri docenti e studenti, si tratta quindi, nella maggior parte dei casi, di contributi minimi che coprono le spese per l’intervento completo oppure per una fase del restauro (diagnostica, conservativo, estetico, valorizzazione) 0 per una parte dell’opera (Madonna, Bambino, Santo, ecc.).
La sponsorizzazione del restauro di un’opera d’arte notificata è regolata dall’art. 120 del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio. 

Salvare anche una sola della miriade di opere in via di degrado, fosse pure un’opera di un autore minore, significa contribuire al consolidamento dell’immagine del nostro Paese come “superpotenza culturale nel mondo” e favorire la ricaduta occupazionale nella filiera dei beni culturali.
ADERISCI AL PROGETTO

Inserire il contributo in Euro che si intende accreditare solo con bonifico
sul ccb dell'Associazione presso la Banca Intesa Sanpaolo:
IBAN IT97 I030 6905 4541 0000 0001 907 - BIC/SWIFT BCI IT IT MM
Indicare il Progetto che si vuole sostenere

Lascia un commento